Produrre film termoplastici di elevata qualità


Produrre film termoplastici di alta qualità: il cambiafiltro

Produrre film termoplastici di elevata purezza consente di rivolgersi ai mercati che richiedono applicazioni sempre più pure e di qualità, come il settore medicale e l’alimentare, maturando in prospettiva ottimi ricavi. Per ottenere questi benefici, l’estrusione plastica dovrebbe seguire alcune regole. L’adozione di un cambiafiltro continuo e autopulente particolarmente performante diventa una scelta strategica e abilitante.

(This post is available in english language | Questo post è disponibile in inglese)

PRODURRE PLASTICA DI ELEVATA PUREZZA

Nel settore della produzione plastica da estrusione, la produzione di film termoplastici di elevata qualità è attualmente una scelta industriale e strategica di sicuro successo. Un film plastico prodotto dall’estrusione di BOPP, BOPET, PE, PP, ABS, PET, Nylon, PA, PS è da considerare di elevata qualità quando il grado di purezza è particolarmente alto; p.es. quando le impurità rilevabili nell’applicazione finale arrivano a dimensioni inferiori ai 30 micron.

La scelta di produrre film plastici con questo grado di purezza diventa un fattore economico e strategico molto importante nel bilancio del tuo business, consente di rivolgersi a mercati di applicazioni di maggior valore (come le applicazioni alimentari o medicali, oggi in continua espansione), quindi particolarmente redditizi.

 

COSA FARE PER UNA ESTRUSIONE PLASTICA EFFICACE

Affinché la tua produzione di film termoplastici sia effettivamente di elevata qualità e sia particolarmente redditizia, è però necessario che l’estrusione rispetti alcune regole che garantiscano sia i profitti che la qualità. Ecco 5 regole necessarie da osservare:

  1. Utilizzare per l’estrusione polimeri a bassa contaminazione. Questa è la regola base per produrre plastica di elevata purezza.
  2. Miscelare i polimeri vergini con una percentuale di polimeri di plastica riciclata: abbassa i costi complessivi delle materie prime e consente di rispettare le normative ambientali che obbligano a includere tra le materie prime almeno una parte di plastica riciclata.
  3. Prevedere nel sistema di estrusione un cambiafiltro con elevate capacità di filtrazione; questo garantisce di gestire al meglio la percentuale di plastica riciclata e che il prodotto finale sia comunque privo di impurità e di alta qualità.
  4. Scegliere un cambiafiltro continuo e autopulente; questo riduce i costi di gestione e azzera i tempi di stop della linea di produzione.
  5. Scegliere un cambiafiltro che richieda un investimento ridotto e bassi costi di manutenzione, semplice e robusto, possibilmente privo di componenti meccaniche in movimento, motori e componenti idrauliche che tendono a usurarsi e a richiedere molta manutenzione.

I CAMBIAFILTRI DELLA SERIE AP DI COFIT

La serie AP di Cofit soddisfa tutte queste condizioni. I cambiafiltri continui e autopulenti della serie AP operano ad oltre 500 bar e consentono livelli di filtrazione fino a 10 micron. Inoltre, i cambiafiltri della serie AP sono privi di motori, componenti idrauliche o pneumatiche, sono estremamente robusti, praticamente non richiedono manutenzione e non necessitano di consistenti investimenti sia per l’avvio che per il funzionamento ordinario.

Un sistema di estrusione con un cambiafiltro della serie AP riduce drasticamente gli stop per la manutenzione, allunga il ciclo di vita dell’intero sistema e, soprattutto, sono abilitanti per la produzione di film plastici di elevata qualità, che massimizza i tuoi ricavi dalla vendita del prodotto finito.

CONTATTACI

Cofit si occupa di ricerca, ingegnerizzazione, produzione e distribuzione di cambiafiltri continui, manuali o automatici, per ogni settore industriale e con ogni materiale. Contattaci per ottimizzare la tua linea di estrusione plastica con un cambiafiltro continuo e per produrre film di elevata qualità.

Share :
Related Posts